Il grano di Petra da agricoltura sostenibile cresce tra Veneto ed Emilia RomagnaMolino Quaglia
My Image

100% GRANO ITALIANO

nata per far riscoprire il gusto del frumento

la nascita di Petra disegnata a mano da Emanuele Martera

IL LEGAME TRA GUSTO DI UNA VOLTA

 E SICUREZZA ALIMENTARE DI OGGI


Petra è la linea di farine macinate a pietra del Molino Quaglia, nata per far riscoprire il profumo e il sapore del grano nei prodotti da forno, nel pane, nella pizza, nei dolci e anche nella pasta fresca. Petra è come le farine macinate a pietra di una volta senza i difetti delle farine di un tempo, perchè ha il più alto livello di sicurezza alimentare oggi possibile nella produzione di farine di grano tenero. Molino Quaglia è infatti l’unico molino italiano che, anche nella macinazione a pietra, utilizza una selezionatrice ottica di ultima generazione, l' occhio bionico del mugnaio capace di controllare uno per uno e scartare i chicchi che presentano anche microscopici elementi nocivi per la salute del consumatore. La selezione accurata del grano, la tecnica di macinazione e la pulizia della materia prima si traducono nella maggiore facilità di lavorazione e costanza dei risultati che contraddistingue Petra rispetto a tutte le altre farine. 

IL MOLINO NEL MOLINO

2006 - Alimentazione e Salute (convegno organizzato nell'antico molino della famiglia Quaglia a Vighizzolo d'Este) delineò in modo chiaro la tendenza dei consumatori a intendere l'alimentazione come fattore di piacere e anche di benessere della persona.

2008 - Ritorno alla pietra: il contributo del Molino Quaglia alla buona e sana alimentazione prende forma con Petra e l'avvio delle nuove macine di pietra che riportano alla luce l'antica passione di famiglia. Un molino antico rinato nel molino di grano tenero tecnologicamente più avanzato d'Italia.

Petra nasce da un metodo di macinazione a pietra all’avanguardia, che riduce i chicchi di grano in farine con il massimo rispetto delle qualità nutrizionali e organolettiche presenti all'origine.
Il risultato è una linea di farine che conservano tutte le qualità nutrizionali del chicco di grano, perché contengono anche le parti del chicco in gran parte scartate nei processi di raffinazione. Più fibre, più vitamine e quindi, a parità di peso, meno carboidrati per chilo di prodotto finito.

2012 - Grano 100% italiano: tutto il grano per Petra proviene da campi italiani a breve distanza dal molino coltivati e conservati con tecniche di agricoltura sostenibile.

L'OCCHIO BIONICO DEL MUGNAIO

Petra nasce nel moderno impianto di macinazione del Molino Quaglia, dove le antiche macine di pietra dei tempi in cui il capostipite Angelo incideva a mano i solchi che lasciavano passare la farina convivono con l’ultima generazione del molino a pietra, più efficiente, più pulito e più rispettoso dei preziosi chicchi di grano. Le prime ferme, a testimonianza di un passato che è tuttora presente nella filosofia dell’azienda. Le seconde in movimento continuo, pietre robustissime, di una mescola  durissima forgiata dalla tecnologia di oggi, che non si sgretolano durante la macinazione. Pietre sode dai pori fini e regolari che non scaldano i chicchi oltre il limite che altera le loro caratteristiche nutritive.

La svolta tecnologica del Molino Quaglia parte dalla fine degli anni 90, con il nuovo impianto che già allora fu definito dal Sole 24 Ore come “l’astronave del grano“, perchè rappresentò il primo del suo genere entrato in funzione in Italia. Da allora è stato intrapreso un percorso di miglioramenti continui che ha spinto ai massimi livelli la stabilità e la facilità di lavorazione delle farine pur mantenendo un trattamento rispettoso dei grani inseriti in macinazione. E l'innovazione più recente ha portato la qualità complessiva delle nostre farine allo stato dell'arte: la selezionatrice ottica. Un occhio bionico che scarta con precisione ciò che non si deve mangiare perché infestato da tossine pericolose per la salute. I chicchi di grano passano uno per uno ad una velocità incredibile sotto sonde invisibili, che scartano quelli difettosi, così come nel nostro primo molino sull’acqua la cernita era fatta “ad occhio” dal mastro mugnaio. Ecco perché in Petra performance tecnica, profilo nutrizionale e intensità del gusto coesistono a livelli mai raggiunti da una farina di grano tenero.


PULIZIA


La selezionatrice ottica del Molino Quaglia è l'unico esemplare installato e funzionante in un molino di grano tenero in Italia e rappresenta la punta tecnologica di un lavoro mirato a perfezionare la pulizia dei grani e contemporaneamente ridurre sensibilmente il consumo energetico di questa fase. La velocità di scansione dei chicchi per individuare quelli difettosi è pari a 340 quintali di grano per ora. Si tratta di un flusso di chicchi ad altissima velocità, impossibile da seguire con l'occhio, eppure soggetto ad una scansione perfetta da parte di raggi laser che individuano le più piccole imperfezioni scartando i chicchi "malati". I vantaggi rispetto al tradizionale processo basato su flussi d'aria e vagliatura del grano sono rimarchevoli: mentre nel processo di pulizia con aria e vaglio al setaccio i chicchi con punte nere passano (perchè la selezione avviene in base al calibro del chicco), la selezionatrice ottica invece scarta i chicchi in base alla colorazione e quindi individua i punti neri, sintomo di presenza di impurità. Quali le micotossine, sostanze infestanti che per legge devono essere contenute in limiti bassissimi perchè nocive per la salute. L'introduzione nel molino della selezionatrice ottica ha rappresentato una svolta radicale nella definizione degli standard di qualità della farina, che oggi esce dal nostro impianto pura e pulita come nessun'altra. A tutto vantaggio della sostenibilità economica dell'impianto, grazie alla riduzione consistente del consumo energetico relativo alla fase della pulitura del grano. Se siamo riusciti a realizzare Petra, una farina tutt'ora unica nel suo genere, è anche grazie a questo avveneristico strumento di lavoro.

la selezionatrice ottica di ultima generazione in funzione e in primo piano chicchi scartati (foto di Thorsten Stobbe per Molino Quaglia, 2012)

SOCIAL

+39 0429 649110

Molino Quaglia via Roma 38 Vighizzolo d'Este (PD)